Navigatore: Mený testata | Area mený | Contenuto

Budointernational Home page

Banner Budomarket

Kendo

 

Il Kendo, letteralmente “Via della Spada”, è l'arte marziale che addestra il praticante all'uso del Bokken (o Shinai), un bastone composto da quattro stecche di bambù tenute insieme da lacci di cuoio, il quale sostituisce la tradizionale spada (Katana) dei samurai. La sua peculiarità è che l'arma, solitamente, è tenuta con due mani e che le sue origini, molto antiche, risalgono tra il nono e l'undicesmo secolo, con l'introduzione dell'uso dello Shinogu (spada arcuata con la punta ricurva) da parte dei samurai.
Dal 1392 al 1573, periodo anarchico dell'Era Muromachi, nacquero numerose scuole di Kenjutsu.
La spada di bambù entrò in uso nel diciannovesimo secolo, quando Yotsuwari Shinai la inventò e il maestro Chiba sviluppò un sistema di 68 tecninche nel Kenjutsu, basate sui punti di attacco. Il periodo di proibizionismo del 1886, che vietava l'uso delle armi, rappresentò un vincolo molto forte alla pratica del Kendo, che rinacque però verso la fine del secolo come parte della tradizone del Bujutsu. Nel 1912 si assistette alla vera e propria nascita del Kendo moderno, che fissò gli standard della pratica della disciplina. Dopo una breve interruzione della pratica di quest'arte marziale durante la Seconda Guerra Mondiale, nel 195 nacque la All Japan Kendo Federation (AJKF), a cui è seguita, dopo diciotto anni, l'istituzione dell'International Kendo Federation e lo svolgimento del primo campionato mondiale di Kendo.

Ho"Stile

YouTube

BannerCentraleSuperkombat

BannerCentraleGrips

adidas

Segui Budointernational su Facebook

   © 2017 Budo Edizioni s.r.l. - P.Iva 12172810157  -  credits